Ci sono 41 utenti on line!


Dal 19 settembre a Pisa il Festival del Riuso e del Baratto!
Mercoledì 10 Settembre 2014
Monica Ferraccioli

Tutto è pronto per la terza edizione del Festival del Riuso e del Baratto, che si terrà dal 19 al 21 settembre a Pisa, nell’ambito di Eco City Expo, la fiera dell’ambiente e dell’ecologia.

Il Festival del Riuso e del Baratto è l’evento annuale dedicato al riuso e al consumo responsabile, nato per diffondere una maggiore consapevolezza sul tema e per mettere in luce anche gli aspetti ludici, oltre che educativi, delle pratiche amiche dell’ambiente. È coordinato da Leotron, tra i protagonisti di Rete ONU, la rete che unisce gli operatori dell’usato a livello nazionale attiva dal 2011 per sostenere, promuovere e valorizzare il settore dell’usato.

Come funziona il Festival del Riuso e del Baratto?

Tre giornate, nel corso delle quali i cittadini possono portare allo stand i capi di abbigliamento e gli oggetti che non usano più e che sono stati conservati in buono stato. In cambio della merce ricevono dei gettoni, da 1 a 7 in base alla valutazione del bene, con i quali possono accedere all’area dello scambio e scegliere gli articoli che ritengono più utili e interessanti. La novità di quest’anno consiste in uno spazio dedicato ai bambini: il successo dei punti vendita Baby Bazar, gestiti, come il network Mercatopoli, da Leotron, ha confermato il valore dello scambio di capi e accessori per bebè e l’importanza, anche educativa, che esso riveste. Per questo, nel pomeriggio di sabato 20 settembre, i genitori avranno la possibilità di scambiare vestiti 0-10 anni, giocattoli e attrezzature, per portarne a casa altre, più adatte alla crescita dei loro figli.

Il principio sul quale si basa il l’evento è molto semplice: far comprendere che non tutto ciò che per noi non è più utile è rifiuto. Attraverso l’adozione del riuso come pratica abituale, oltre il 50% dei beni conferiti in discarica troverebbe nuova utilità, azzerando gli sprechi e riducendo le emissioni di anidride carbonica in atmosfera, a tutto vantaggio dell’ambiente. Creare questa sensibilità coinvolgendo anche i più piccoli significa agire sul volano del cambiamento della nostra società e creare i presupposti per un crescita efficiente della nostra economia.

Con 10000 oggetti scambiati in tre giorni e 1200 registrazioni, i dati della scorsa edizione parlano chiaro circa l’interesse che i cittadini stanno dimostrando nei confronti del riuso e permettono di riflettere sulle potenzialità dell’usato per le nostre tasche, per il nostro Paese, per l’ambiente.

L’appuntamento è a Pisa il 19-20-21 settembre 2014, per a scambiare, riutilizzare e divertirci insieme!


Ti è piaciuta questa pagina?

Condividila sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o premi "+1" per suggerire questo risultato alle tue cerchie di Google+. Diffondere i contenuti che trovi interessanti ci aiuta a crescere. Grazie!




Ciò che fino a oggi ha limitato la vendita dell’usato è stato un problema di percezione.
Quando una persona va al ristorante non si pone la questione se il piatto in cui mangia sia stato utilizzato da qualcun altro.
Eppure se lo chiede quando acquista un abito o un mobile di seconda mano.
Ma è palpabile l’evoluzione verso questo nuovo stile di vita.
Alessandro Giuliani
su Il Salvagente


Copyright ©, by Leotron società benefit a responsabilità limitata - Partita Iva: IT 02079170235

Privacy Policy - Cookie policy - Dati azienda