Ci sono 1 utenti on line!


Usato bimbo a Varese: ecco Baby Bazar Besozzo
Mercoledì 27 Giugno 2018
Giulia Giarola

baby-bazar-besozzoAbiti in provincia di Varese e hai usato bimbo inutilizzato che occupa spazio nel tuo garage? Affidalo a Luana e Tiziana, le titolari di Baby Bazar Besozzo, il nuovissimo negozio inaugurato la settimana scorsa in via Trieste 54 a Besozzo (VA). Troverai uno spazio moderno, ampio e curato dove vendere gli articoli per l’infanzia e fare acquisti intelligenti.

A Baby Bazar Besozzo infatti, i genitori possono portare in vendita le cose che non servono più ai loro bambini: abbigliamento, giocattoli, attrezzature, articoli per la puericultura, libri illustrati e molto altro ancora. L’importante è che la qualità dell’usato sia sempre alta, per garantire oggetti sicuri e permettere ai clienti di vendere nel minor tempo possibile.

L’obiettivo è quello di offrire sia un servizio impeccabile sia un modo intelligente per imparare fin da piccoli il valore degli oggetti e la possibilità di dargli una seconda chance quando termina il loro utilizzo all’interno di una famiglia. Rimettere in circolo usato bimbo ancora integro, bello e funzionante vuol dire evitare sprechi, aiutare l’ambiente e rendere felici altre persone che sono in cerca di articoli per l’infanzia d’occasione. A Baby Bazar Besozzo, infatti si lavora in un’ottica di economia circolare, etica e sostenibile. Ecco perché.

Con Baby Bazar Besozzo l’economia è sostenibile

Baby Bazar ti dà l’opportunità di rimettere in circolo e far utilizzare ancora tutti quegli oggetti che, quando smettono di servire alla tua famiglia, sono ancora in perfetto stato e funzionali. In questo modo è possibile ridurre gli sprechi, lo scarto, la produzione e il trasporto di materiali e merci.

Ciò che acquisti a Baby Bazar, oltre ad essere selezionato e di qualità, è anche a chilometro zero e a impatto zero. Prendi ad esempio le attrezzature, come un passeggino o un fasciatoio. Sono oggetti in grado di durare anni e anni ma in una casa vengono utilizzati solo per brevi tempi. Tu puoi acquistarli ancora in ottimo stato e a prezzi più convenienti del nuovo, sapendo che allo stesso tempo dai una seconda vita ad articoli molto utili e validi. Ciò che, dopo il periodo di tempo stabilito, rimane invenduto, grazie a Baby Bazar e con il tuo consenso, può essere devoluto in beneficenza. 

vendere-usato-bimbo-varese

Così vendi l'usato bimbo a Baby Bazar

Come funziona il sistema di conto vendita di Baby Bazar Besozzo? È molto semplice, perché basta fare una selezione degli articoli stando attenti alla qualità, e poi portare tutto in negozio seguendo gli orari e i giorni di apertura. Lo staff del punto vendita poi si occupa di tutto il resto: etichettare la merce, esporla nel reparto dedicato e guidare i clienti nell'acquisto. L'esposizione si estende anche sul web grazie alla vetrina online di Baby Bazar, sempre aggiornata per dare la massima visibilità.

Per sapere cosa è stato venduto si accede all'area riservata My Baby Bazar, il servizio online gratuito per verificare in qualsiasi momento lo stato di giacenza dell'usato. I nuovi clienti ricevono anche la card nazionale di Baby Bazar ricca di vantaggi esclusivi, per gestire tutte le operazioni di conto vendita e di acquisto.

Baby Bazar Besozzo ti aspetta in via Trieste 54 a Besozzo (VA). Per maggiori informazioni è possibile contattare il negozio chiamando il numero 0332 971039, oppure scrivendo un'email besozzo@babybazar.it. Per scoprire le novità e conoscere gli eventi organizzati dal punto vendita, visita anche la sua pagina Facebook.


Ti è piaciuta questa pagina?

Condividila sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o premi "+1" per suggerire questo risultato alle tue cerchie di Google+. Diffondere i contenuti che trovi interessanti ci aiuta a crescere. Grazie!




Ciò che fino a oggi ha limitato la vendita dell’usato è stato un problema di percezione.
Quando una persona va al ristorante non si pone la questione se il piatto in cui mangia sia stato utilizzato da qualcun altro.
Eppure se lo chiede quando acquista un abito o un mobile di seconda mano.
Ma è palpabile l’evoluzione verso questo nuovo stile di vita.
Alessandro Giuliani
su Il Salvagente