Ci sono 1 utenti on line!


Halloween: 3 costumi fai da te a partire dall'usato
Mercoledì 09 Ottobre 2019
Eleonora Truzzi

halloweenSta per avvicinarsi Halloween e tutti coloro che amano festeggiare vanno a caccia di ispirazione per creare costumi fai da te da indossare alle feste. Che si tratti di un travestimento da adulto o da bambino, la parola d’ordine è originalità.  


Alcuni personaggi, come le streghe e i vampiri, riscuotono sempre un gran successo durante la festa. Come fare per distinguersi dalla massa? Facile, basta cercare ai mercatini dell’usato! Sono il luogo perfetto in cui trovare la giusta ispirazione e fare scorta di accessori a bassi costi per dare sfogo alla propria creatività con costumi fai da te. Quali oggetti cercare? Magari un candelabro antico, un orologio d’altri tempi, un libro rilegato in pelle, ma anche borse per i dolcetti, bambole, applicazioni colorate per i vestiti e cappelli strani.

La strega
Ogni donna, piccola o grande che sia, prima o poi desidera un travestimento da strega. Invece di lanciarsi sui costumi preconfezionati, prova a creare qualcosa di innovativo. Recati ad un mercatino dell’usato e cerca tutto l’occorrente come una maglia nera con le maniche a palloncino, un vestito da poter tagliare a tuo piacimento e del tulle dalle tinte viola per creare la gonna. Non dimenticare la scopa!

Il Conte Dracula
Per i maschietti, invece, il costume più ambito è sempre quello del vampiro. Forse ai mercatini non troverai la dentiera con i canini affilati, ma puoi sicuramente cercare altri accessori per il travestimento come una giacca lunga, una camicia bianca ricamata e un mantello nero.

halloween

La mummia
Con questo costume nessuno potrà mai riconoscerti! Quali indumenti devi cercare? Realizza la base con un girocollo nero e una calzamaglia, dopodiché prendi un lenzuolo e taglialo a strisce per creare le bende. Legale attorno al corpo e alla testa spruzzandole di rosso qua e là con le tempere, in poco tempo avrai dato vita ad una nuova versione di te. Creare i propri travestimenti con oggetti usati consente di riciclarli e di limitare i costi per la preparazione di una tra le sere più attese dell’anno.


Ti è piaciuta questa pagina?

Condividila sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o premi "+1" per suggerire questo risultato alle tue cerchie di Google+. Diffondere i contenuti che trovi interessanti ci aiuta a crescere. Grazie!




Ciò che fino a oggi ha limitato la vendita dell’usato è stato un problema di percezione.
Quando una persona va al ristorante non si pone la questione se il piatto in cui mangia sia stato utilizzato da qualcun altro.
Eppure se lo chiede quando acquista un abito o un mobile di seconda mano.
Ma è palpabile l’evoluzione verso questo nuovo stile di vita.
Alessandro Giuliani
su Il Salvagente