Ci sono 24 utenti on line!


Siamo alla fine dell'anno
Giovedì 30 Dicembre 2021
Eleonora Truzzi

fine-annoIl 2021 si sta chiudendo e, se ancora non l'hai fatto, questo è il momento migliore per fissare i tuoi propositi green per il 2022. 

I programmi proposti dall'agenda 2030 si stanno avvicinando. Come possiamo noi, semplici cittadini, contribuire per far sì di raggiungere grandi obiettivi sostenibili? Quali sane pratiche possiamo introdurre nelle nostre azioni di consumo? Per attuare enormi cambiamenti, tutti dobbiamo partire da piccoli gesti quotidiani. Ecco tre propositi green da cui iniziare.

3 obiettivi green per il 2022
Se tu riuscissi ad attuare anche uno soltanto dei seguenti obiettivi nel nuovo anno daresti un contributo fondamentale alla salute ambientale:

  1. Riduci la plastica: il consumo di plastica sembra ormai inarrestabile del mondo moderno, ma esistono piccole azioni che puoi compiere già da oggi per ridurre la presenza di plastica come utilizzare delle borse di tela per la spesa oppure la borraccia per bere l'acqua al posto delle bottigliette;
  2. Utilizza mezzi alternativi per spostarti: riduci l'utilizzo dell'automobile, soprattutto sulle brevi percorrenze, e prediligi la bicicletta oppure opta addirittura per una bella passeggiata, farai movimento e scoprirai scorci nuovi del luogo in cui vivi;
  3. Scegli la moda sostenibile: nel nuovo anno cerca di acquistare meno fast fashion e più capi d?abbigliamento second hand che puoi trovare nei mercatini dell'usato dove si celano delle vere e proprie occasioni.

fine-anno

I Mercatini d?Italia ti aiutano a raggiungere gli obiettivi green del 2022
Ricorda che non sei solo nella sfida al raggiungimento degli obiettivi green per il 2022. Tante persone, esattamente come te, vogliono fare un gesto positivo per l'ambiente e per la vita dell'intera umanità. Nei mercatini d?Italia puoi trovare una community di tantissime persone che si impegnano per creare un miglior domani. Puoi acquistare moda sostenibile e altri oggetti per la casa o per i tuoi hobby nei mercatini sparsi per tutta la nazione.


Ti è piaciuta questa pagina?

Condividila sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o premi "+1" per suggerire questo risultato alle tue cerchie di Google+. Diffondere i contenuti che trovi interessanti ci aiuta a crescere. Grazie!




Ciò che fino a oggi ha limitato la vendita dell’usato è stato un problema di percezione.
Quando una persona va al ristorante non si pone la questione se il piatto in cui mangia sia stato utilizzato da qualcun altro.
Eppure se lo chiede quando acquista un abito o un mobile di seconda mano.
Ma è palpabile l’evoluzione verso questo nuovo stile di vita.
Alessandro Giuliani
su Il Salvagente


Copyright ©, by Leotron società benefit a responsabilità limitata - Partita Iva: IT 02079170235

Privacy Policy - Cookie policy - Dati azienda