Ci sono 8 utenti on line!


Un Carnevale più sostenibile per tutti
Giovedì 10 Febbraio 2022
Eleonora Truzzi

carnevale-sostenibileHai mai pensato che il carnevale potesse essere ?sostenibile?? 

A carnevale, sia ai grandi che ai più piccini, piace tantissimo mascherarsi. E ciò che piace ancora di più è scegliere un personaggio diverso da interpretare ogni anno. Ciascuno di noi ha le proprie preferenze, ma a volte è bello anche cambiare. Tuttavia, è un peccato (oltre che uno spreco) acquistare un vestito di carnevale nuovo ogni anno per poi indossarlo solo uno o due giorni. Esiste un modo per cambiare identità ogni carnevale rimanendo sostenibili? Assolutamente sì, puoi farlo acquistando il tuo costume nei mercatini dell?usato.

Perché comprare un costume di carnevale second hand
Ecco alcuni vantaggi per i quali dovresti acquistare un costume di carnevale second hand:

  • Aiuti l?ambiente: l?acquisto di prodotti di seconda mano aiuta a ridurre la produzione di beni nuovi, limitando così lo sfruttamento di materie prime e l?inquinamento derivante dal processo produttivo;
  • Sostieni un cittadino: quando acquisti nei mercatini, che siano nel tuo paese o in un altro, aiuti una persona esattamente come te che sta seguendo uno stile di vita sostenibile;
  • Trovi pezzi unici: i costumi attuali che trovi in negozio sono tutti uguali, ma nei mercatini potresti trovare qualche pezzo di anni fa di cui sono rimasti solo pochissimi esemplari, distinguendoti così alle feste;
  • Hai un prodotto di qualità: se un vestito è finito sulla bancarella di un mercatino significa che è resistente e quindi di ottima qualità;
  • Risparmi: è innegabile che i costumi di carnevale siano molto costosi, mentre i prodotti second hand hanno dei prezzi imbattibili.

carnevale-sostenibile

Acquista il tuo costume di carnevale ai mercatini
Approfitta di una bella giornata per visitare uno dei tanti mercatini di second hand sparsi per tutta Italia e compra costumi di carnevale per tutta la famiglia. Non te ne pentirai!


Ti è piaciuta questa pagina?

Condividila sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o premi "+1" per suggerire questo risultato alle tue cerchie di Google+. Diffondere i contenuti che trovi interessanti ci aiuta a crescere. Grazie!




Ciò che fino a oggi ha limitato la vendita dell’usato è stato un problema di percezione.
Quando una persona va al ristorante non si pone la questione se il piatto in cui mangia sia stato utilizzato da qualcun altro.
Eppure se lo chiede quando acquista un abito o un mobile di seconda mano.
Ma è palpabile l’evoluzione verso questo nuovo stile di vita.
Alessandro Giuliani
su Il Salvagente


Copyright ©, by Leotron società benefit a responsabilità limitata - Partita Iva: IT 02079170235

Privacy Policy - Cookie policy - Dati azienda