Ci sono 17 utenti on line!


Baby Boom
Mercoledì 01 Febbraio 2012
Silvia Dal Corso

baby boomIl Gruppo Baby Boom, Le Baby Boutique dell'usato, è una rete di boutique in cui è possibile vendere e acquistare quello che serve ai bambini e alle mamme in dolce attesa. Nei negozi della rete Baby Boom si trova abbigliamento per bambini da 0 a 12 anni e premaman, passeggini, carrozzine, accessori e giocattoli delle migliori marche a prezzi molto interessanti.

Le baby boutique vendono usato selezionato, di marca e in ottime condizioni.

La formula del gruppo offre un’occasione d’investimento e una buona possibilità di guadagno, data dalla gestione di un'attività a rischio limitato (non c'è infatti magazzino di merce) e in cui è possibile avere una buona flessibilità lavorativa, grazie al supporto del gruppo e ad una decennale esperienza nel campo.

La rete si estende su tutto il territorio italiano con 11 punti vendita avviati nelle principali città italiane:

- Arcore, Via F. Gilera 22;

- Buccinasco (MI), Via Emilia 5/C;

- Carpi, Via Petrarca 39/41;

- Chieri, Via Garibaldi, 4;

- Ciriè, Via San Ciriaco, 18;

- Cordenons, Via Sclavons 60/D;

- Milano, Via Savona 2/A;

- Pero (MI), Via Curiel, 10/12;

- Torino, Via L. da Vinci 21/A;

- Torino Centro, Via Gioberti, 67/ F;

- Treviso, Via Roggia 54.

baby boom

Baby Boom nasce nel 2001 da un’idea sperimentata in Europa e Stati Uniti e ancora giovane in Italia, quindi con possibilità di grandi sviluppi, come tutto il resto del settore dell’usato nella nostra penisola. Il gruppo si fonda e crede nella filosofia del riuso e del riciclo, nella sua attenzione per la salvaguardia dell’ambiente e la riduzione del consumismo.

Tale settore e atteggiamento si rivolge a un consumo critico. Si sta diffondendo l’idea e la pratica del riuso, e di conseguenza la familiarità con tale stile di vendita e acquisto. Un sistema a doppio senso, attraverso cui è possibile acquistare oggetti e cedere in conto vendita ciò che non si usa più: significa dunque possibilità di guadagno e risparmio.

La titolare del gruppo ci ha detto: «La soddisfazione più grande deriva dalla fedeltà della clientela, che torna soddisfatta e alimenta il circolo vitale della nostra rete di boutique; inoltre ci fa molto piacere l’interesse mostrato nella richiesta di nuove affiliazioni. Spesso i nostri negozi diventano veri e propri punti d’incontro tra gli abitanti del quartiere e i clienti più affezionati. Ci è capitato di ricevere visite di cortesia, per “fare due chiacchiere in compagnia” in un ambiente gradevole, familiare e confortevole, in cui ci si è sempre trovati bene e soddisfatti.».

I negozi Baby Boom vi aspettano!


Ti è piaciuta questa pagina?

Condividila sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o premi "+1" per suggerire questo risultato alle tue cerchie di Google+. Diffondere i contenuti che trovi interessanti ci aiuta a crescere. Grazie!




Ciò che fino a oggi ha limitato la vendita dell’usato è stato un problema di percezione.
Quando una persona va al ristorante non si pone la questione se il piatto in cui mangia sia stato utilizzato da qualcun altro.
Eppure se lo chiede quando acquista un abito o un mobile di seconda mano.
Ma è palpabile l’evoluzione verso questo nuovo stile di vita.
Alessandro Giuliani
su Il Salvagente


Copyright ©, by Leotron società benefit a responsabilità limitata - Partita Iva: IT 02079170235

Privacy Policy - Cookie policy - Dati azienda