Ci sono 1 utenti on line!


5 motivi per vendere in un mercatino di piazza
Mercoledì 07 Agosto 2019

Se hai mai pensato di vendere degli oggetti che non usi più, ecco cinque motivi per venderli in un mercatino invece che online:

1. Nei mercati potrai venire a contatto diretto con i clienti ed in tal modo capire al meglio le loro esigenze e i loro desideri, informazioni indispensabili per indirizzarli all'acquisto. Inoltre, potrai godere della compagnia di innumerevoli visitatori e degli altri commercianti, che renderanno le tue giornate meno noiose e monotone.

2. In un mercato potrai farti un'idea precisa di quali sono i prodotti venduti dai tuoi competitor nel dettaglio e scoprire altre informazioni utili per strutturare diversamente le tue offerte. Il vantaggio di venire a contatto con gli oggetti venduti da altri commercianti è il fatto di poterli analizzare toccandoli e maneggiandoli, mentre su internet questo non è possibile. Essi saranno esattamente come li puoi valutare con i tuoi sensi. 

3. In un mercatino, piuttosto che online, ti sarà più facile valutare le tue offerte in modo critico, cogliendo le opportunità costituite dall'interesse dei visitatori per le tue merci con cui potrai trattare i prezzi, diminuendoli o aumentandoli in tempo reale a seconda delle necessità. Potresti scoprire che l’oggetto che vendi è ricercato da collezionisti e il suo valore supera quello che pensavi!

4. Di persona potrai consegnare subito gli acquisti e ricevere i soldi per il venduto. A livello logistico, questo è un vantaggio senza pari, che ti consente di concentrare i tuoi sforzi su altri obiettivi di vendita e di azzerare la fatica e le difficoltà dovute alla gestione delle spedizioni.

5. Il possedere una tua bancarella in un mercato ti consente di curare l'esposizione dei tuoi pezzi unici dando risalto a quelli che ti preme vendere prima. Inoltre, potrai fornire uno spunto utile per i clienti interessati ad uno o più dei tuoi oggetti affinché scoprano immediatamente anche altre cose affascinanti che potrebbero aggiungere ai loro acquisti.

Non ti resta che provare metterti in gioco e immergerti nella calda atmosfera dei mercatini, conciliano il lavoro al diletto!


Ti è piaciuta questa pagina?

Condividila sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o premi "+1" per suggerire questo risultato alle tue cerchie di Google+. Diffondere i contenuti che trovi interessanti ci aiuta a crescere. Grazie!




Ciò che fino a oggi ha limitato la vendita dell’usato è stato un problema di percezione.
Quando una persona va al ristorante non si pone la questione se il piatto in cui mangia sia stato utilizzato da qualcun altro.
Eppure se lo chiede quando acquista un abito o un mobile di seconda mano.
Ma è palpabile l’evoluzione verso questo nuovo stile di vita.
Alessandro Giuliani
su Il Salvagente