Ci sono 25 utenti on line!


Shabby chic: le risorse dei mercatini dell'usato
Mercoledì 18 Settembre 2019
Eleonora Truzzi

Lo Shabby chic è uno stile di interior design che si sta diffondendo sempre più velocemente, merito del suo aspetto antico e romantico che permette di arredare la propria casa come se fosse appena uscita da un romanzo d’altri tempi.

Tantissimi brand hanno iniziato a vendere mobili ed accessori che appaiono invecchiati, trasandati, ma che emanano un fascino quasi ipnotico. È davvero necessario spendere tanti soldi per acquistare un accessorio shabby chic? Assolutamente no! Basta saper trovare le giuste materie prime e condirle con un pizzico di originalità.. 

Cos’è lo stile shabby chic?
Il termine è stato introdotto per la prima volta nel 1980 dalla rivista “The World of Interiors” e da quel momento ha vissuto un successo inarrestabile. Questo stile è caratterizzato da mobili invecchiati, che sembrano usurati, e si colloca a metà strada tra l’arredo di una casa di campagna inglese ed i retaggi vittoriani.  

Quale mobile scegliere
La diffusione dello stile shabby chic, oltre alle mode create dalle personalità di spicco, si deve alla facilità con cui è possibile crearlo. Non è necessario, infatti, acquistare un oggetto nato dal principio con questo stile, ma è possibile trasformare un vecchio mobile o un accessorio per dargli una nuova veste e riutilizzarlo. Per questo motivo i mercatini dell’usato sono perfetti per trovare materie prime come una cassapanca, un armadio, una piattaia o un tavolino da toeletta. L’importante è che si tratti di mobili e accessori con molti intarsi, che di per sé ricordino già uno stile di arredo antico.

Come renderlo shabby chic
Dopo aver scelto il mobile o l’accessorio, è il momento di liberare la propria creatività! Prima di tutto, è necessario pulirlo a fondo e levigarlo con la carta vetrata, poi si possono applicare le tinte e le texture. Per creare lo stile shabby chic vengono utilizzati il bianco e i colori pastello, sia per quanto riguarda i colori da pittura sia nei tessuti. Creare da sé un mobile shabby chic garantisce un pomeriggio di divertimento e un meraviglioso oggetto di arredo per la propria casa.


Ti è piaciuta questa pagina?

Condividila sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o premi "+1" per suggerire questo risultato alle tue cerchie di Google+. Diffondere i contenuti che trovi interessanti ci aiuta a crescere. Grazie!




Ciò che fino a oggi ha limitato la vendita dell’usato è stato un problema di percezione.
Quando una persona va al ristorante non si pone la questione se il piatto in cui mangia sia stato utilizzato da qualcun altro.
Eppure se lo chiede quando acquista un abito o un mobile di seconda mano.
Ma è palpabile l’evoluzione verso questo nuovo stile di vita.
Alessandro Giuliani
su Il Salvagente